Sito di crescita spirituale

La meditazione dinamica-Lezione 3

 
この記事を書いている人 - WRITER -

La meditazione dinamica

 

La meditazione dinamica è una delle due principali tecniche che si possono praticare da soli.

Serve per scaricare ogni sorta di sentimento negativo.
Si inizia stando in piedi, scalzi, su un tappeto o trapunta.

 

Energia, Subconscio e Corpo


All’inizio si respira soltanto e poi, sarà il corpo stesso ad iniziare il movimento.
Chiudiamo gli occhi.

Io sono intimamente convinta che la sede “fisica” del subconscio si trova nel nostro corpo perché chi studia la medicina cinese o la bioenergetica sa che sintomi fisici hanno spesso cause legate ad aspetti psicologici profondi. Nei miei anni di lavoro ho potuto riscontrare che toccando le varie parti del corpo potevo percepire le emozioni che quelle cellule immagazzinavano.

Una volta è stata clamorosa perché ogni volta che toccavo le punte delle spalle di una donna sentivo una rabbia profonda, dopo la meditazione gliene ho subito parlato è ha reagito con una espressione di stupore perché ogni volta che litigava con il marito immaginava una parete tra loro che impediva la comunicazione e lei si immaginava di voler sfondare la parete a spallate!

Quindi, dando per buono che forse c’è qualche collegamento tra subconscio e corpo fisico deduciamo che muovendo il corpo si ha accesso diretto al subconscio.

 

Il movimento spontaneo che guarisce

 

Ma come prima cosa bisogna imparare a discernere tra ciò che è un movimento spontaneo da ciò che è un movimento guidato dalla mente:

nel movimento guidato dalla mente, prima il movimento è visualizzato (pensato) e poi eseguito, in quello spontaneo avviene e basta, senza essere preceduto da una immagine mentale. Usa liberamente la respirazione e la voce.

Le vibrazioni sonore sono un ponte; esiste la materia, poi le vibrazioni sonore, poi il pensiero quindi le vibrazioni sonore hanno un effetto concreto sul corpo e sulla mente.

 

Trovare le emozioni nel corpo

 

Tornando alla meditazione dinamica, abbiamo quindi, movimento libero, respirazione ed uso della voce, a questo punto aggiungiamo la coscienza delle proprie emozioni.

Se sei molto rilassata e stai eseguendo correttamente la meditazione dinamica, ad un certo punto dovreste sentire affiorare delle emozioni.

Cerca allora di individuare la sede fisica di quel sentimento e seguilo fino ad arrivare al suo nucleo. Una volta trovato il nucleo, potrai compiere qualsiasi azione che ti viene spontanea per sciogliere la tensione.

Puoi piangere, urlare, battere i piedi a terra o i pugni sui palmi, sibilare, afferrare con le dita la palletta di emozioni e buttarla in un secchio di luce, tremare, avere degli spasmi, tirare pugni e calci in aria o su un cuscina, saltare, emettere suoni vari (i vicini penseranno che sarai impazzita, pazienza) …

insomma, fidati di te stessa e del fatto che il tuo subconscio sa come liberarsi di ciò che è indesiderabile, ripristinando così un ottimale flusso energetico.

 

Aiutati con il respiro

 

Ci saranno delle volte che non sentirai di aver fatto molto, magari non hai provato emozioni forti e il tuo corpo non si è mosso molto, non giudicare e riprova dopo qualche giorno, il corpo, nella sua infinita saggezza ti farà fare ogni cosa a tempo debito.

Se proprio non succede niente dopo varie sedute puoi fare una respirazione corta dalla bocca, il corpo legge questo come un segnale di stress e siccome non succede niente intorno a te va a cercare dentro di te al cause del malessere e riporta a galla vecchie ferite.

 

Una doccia di Luce per finire

 

Per finire può essere utile farsi la doccia di luce: immaginati sotto un getto di luce bianca liquida e fai scorrere le mani su ogni zona del corpo con l’intento di lavare via residui di energie negative.

Puoi immaginare di avere un secchio di luce ai tuoi piedi dove gettare le energie scure che si raccolgono sulle tue mani. Questo esercizio va praticato immaginandosi in piedi su una nuvoletta o un tappetino bianco che poi, a fine esercizio è gettato nel secchio di luce che poi si inalza e si disperde nel bianco cosmico sopra di te.

 

La guarigione energetica è istantanea

 

La guarigione al livello energetico è istantanea, anche se potresti sentirti spossata per qualche ora o qualche giorno dopo una meditazione particolarmente forte.

E’ importante in questi casi concederti ampio riposo e coccole.

Nei giorni a seguire potresti accorgerti che all’improvviso ti domandi perché ti comporti in una certa maniera, questo è segno che qualcosa in te è cambiato e un automatismo che prima non vedevi proprio ti sta improvvisamente stretto.

Questo è un ottimo segno che la guarigione è stata efficace.

 

Da valutare se è adatta a te

 

Avviso che questa meditazione non è adatta a tutti, è molto forte e la sconsiglio a che non si sente a proprio agio guardando in faccia i vecchi traumi in solitudine.

Per poterla fare devi essere a tuo agio con la perdita di controllo temporaneo e devi avere il coraggio di non sentirti a disagio mentre ti comporti come una matta nel soggiorno di casa!

Puoi leggere racconto di una meditazione dinamica (link) per avere un esempio reale.

 

Ti sorprenderanno i cambiamenti profondi

 

Se pratichi regolarmente la Meditazione Dinamica, rimarrai sorpresa di quante frustrazioni ti portavi dentro senza esserne consapevole.

Esistono dei blocchi energetici che risalgono all’infanzia o anche alle vite pregresse.

Diventerai gradualmente più rilassata ed equilibrati, più disponibili con i tuoi cari e meno incline a far innescare dei comportamenti automatici di difesa.

 

PODCAST


Meditazione Dinamica

 

Per scrivermi o prenotare un ritiro o una seduta individuale clicca qui (webform)

 

この記事を書いている人 - WRITER -

- Comments -

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright© UGOKI DOU 動気道 , 2021 All Rights Reserved.